Agenda Digitale del Veneto

Coworking come modello per una nuova imprenditorialità diffusa

Fisicamente sono degli open space in cui si condividono spazi, servizi e infrastruttura digitale. Nella maggior parte dei casi i coworker lavorano nel settore dell’innovazione, della comunicazione digitale, dell’ICT e nuove tecnologie. Strategicamente i coworking stanno diventando dei modelli di imprenditorialità diffusa, luoghi di contaminazione e innovazione, dove la prossimità fisica tra persone con competenze diverse genera nuove idee progettuali e la disponibilità di servizi facilita il passaggio dall’idea all’azione per creare nuove opportunità di business e di lavoro.

E’ un vero è proprio cambiamento sociale e culturale. Questi nuovi modelli organizzativi del lavoro vivono, infatti, delle relazioni che si creano tra i partecipanti al loro interno, offrendo occasioni più spesso di quanto accadrebbe in un ufficio tradizionale. Oltre agli spazi di lavoro sono pensati spazi di relax con divani e poltrone, dove rilassarsi, leggere un libro, sfogliare una rivista, o bere un caffè in compagnia, momenti di incontro e di formazione.

Questi modelli sono stati, in questi ultimi anni, supportati sia dagli enti pubblici che dagli investimenti di privati che credono in queste forme collaborative di lavoro. Serve però un ulteriore passo in avanti per rendere queste realtà veramente fruibili dai potenziali utenti che spesso arrivano a conoscere il coworking attraverso il passaparola.

Servono azioni coordinate pubblico-privato che attivino una serie di azioni di promozione sul territorio, presso gli enti formativi con le modalità e gli strumenti di comunicazione sia offline che online. (campagne informative, openday presso strutture di coworking, voucher, borse di studio, azioni di sostegno dei coworkers attraverso erogazione di contributi, incentivi e agevolazioni).

Tags

Voting

20 votes
Active
Idea No. 37